mercoledì 14 dicembre 2011

Indipendence Day

Dopo pranzo c'è il rito di Rai3. Prima il TGR che bisogna capire che succede nella regione, poi il meteo per cui va rispettato con devozione il silenzio - sempre che io non abbia voglia di mettere a rischio la mia vita sparando qualche cazzata ben misurata - e, infine, il TG3 (normale) che va confrontato col TG1, visto durante il pranzo per autolesionismo e col TGLa7 che si vedrà alla sera. Riti delle Reti.
Stranamente mia mamma si prepara per uscire tra Meteo e TG3. Scompare nel bagno. Io asciugo i piatti con l'animo gaio di chi si è accorto che il sole illumina ancora il mondo e pure la Pianura Padana. Mi siedo un secondo, schiaccio il 6 approfittando della ghiotta occasione: una volta tanto posso vedermi i Simpson senza importunare internet!

Clic.

Pubblicità. E ti pareva. Va beh, che pretendi? Italia1 hai pigiato.. ora iniziano. Passano venti secondi. Una voce ben nota si confonde col delirio di qualche canzone di Natale che invita a mordere panettoni telefonando chicchessia. Ignorando gli astanti, come la modernità insegna. E la voce dice: "Ehi! Hai girato..!"
Mi giro, sollevo le sopracciglia, anzi solo il sinistro che rende di più:
"Sì, ho girato. Non c'eri!"
"Ma ero di là, qui vicino!"
Sorrisino.
"Ah. Quindi devo guardare quello che va a te anche quando non ci sei, se sei abbastanza vicina?!"
Sguardo sbieco: "Certo! Infatti eccomi qui!" Ride.

La guardo. Mi guarda. Le vengono gli occhi sempre più verdi quando c'è il sole, ma non glielo dico, che poi s'offende. Chissà perché. La guardo. Mi guarda colpevole, sa benissimo che la sua richiesta è insensata: sta per uscire. La guardo.
Imbarazzata passa all'attacco, che è la miglior difesa. Dicono. Per me è un attacco e basta, ma mi vien da ridere lo stesso.
"Ti strozzerei quando fai così!!" E ride ancora, ma lancia un'occhiata alla tv.

"Ah. Mi strozzeresti pure? Solo perché dico la verità??" Scoppio a ridere. Cambio canale.

Mi alzo e torno al pc. Ma chissenefrega dei Simpson. La mia famiglia non sarà gialla, ma pazza lo è di certo.. e poi come altro potrei agognare tanto l'indipendenza, se non avessi tale motivatrice in casa?


13 commenti:

  1. Illuminami, Euri. Chi è la elby? :D

    RispondiElimina
  2. Oh! Elby... una ragazza intelligente, spiritosa e piena di ironia. Elbirah. Aveva un bel blog su Libero. Poi l'ha chiuso e non so perché. Un gran peccato.
    Tu e tua madre me l'avete ricortada.

    RispondiElimina
  3. Che bel complimento che mi hai fatto, allora! *"*

    RispondiElimina
  4. Motivatrici di indipendenza. Bella definizione. Chissà se lo sono anche io? :)

    RispondiElimina
  5. Dimenticavo: Agata90

    RispondiElimina
  6. Per i miei fratelli (due masculi, arg!) io sono la risposta umana a Lisa Simpson.
    Detto questo, ma sul serio tua mamma guardava Minzominchia?? Come prenderà la dipartita?

    immaiais

    RispondiElimina
  7. @Agata: Eh, secondo me lo sei. Prova a stracciare tua figlia a Cluedo durante le feste e vedrai come sale la motivazione ;) A parte le battute, lo sarai sicuramente, perché sei proprio una mamma in gamba! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. @inmaiais: Ahahah, no Marià, tranquilla. È proprio autolesionismo. È anti-Minzo anche lei, ma guarda per confronto. Un confronto parecchio doloroso. Ma davvero sei la Lisa di casa?! Suoni anche il sax?

    RispondiElimina
  9. Adoro i Simpson! E anche Spongebob.

    RispondiElimina
  10. Sarà il giallo che ti attira?

    RispondiElimina
  11. Il sax mi manca, in compenso ho la voce nasale, l' estenuante spirito animalista (e vegetariana per un anno ahah)e (a detta loro) l'aria da saputella. Poi sono anche discretamente rompicoglioni. si può dire rompi qui? :P

    marianna

    RispondiElimina
  12. Sì, puoi dire rompi, qui, e anche discretamente. Ma solo perché sei tu! Comunque spiegami: perché la tua descrizione mi ha fatto venire in mente me??

    RispondiElimina