lunedì 21 novembre 2011

Meteo senziente

Uno dovrebbe domandarsi la ragione del proprio stato d'animo. Non analizzarlo e scompigliarsi di ispide domande scomode e senza risposta, ma domandarselo spesso e volentieri sì, che spesso c'è una risposta.

"Come mai così seria, oggi?"
"Seria? Io? Ma hai visto che faccia avevi tu quando hai guardato la mia? No, non l'hai vista, ma l'ho vista io. Marò, mi son sentita deportabile a Lourdes."

"Com'è quel cipiglio grigiumoso?"
"Hai guardato dalla finestra? No, perché qui guardi fuori e, se vedi qualcosa, è grigio. Se no non vedi proprio nulla, baratro plumbeo sospeso e umidiccio tra le ossa e l'umore. E la nebbia ti si trasla nel cervello. Che non sarebbe poi una novità. Ma ti rendi conto che altrove c'è il sole anche in autunno e inverno, ogni tanto? Rendiamoci conto!"

"Che cera. Ti sei svegliata col piede sbagliato?"
"Capisco che non puoi notare: fa freddo ed ho le braghe lunghe. Ma se vedessi l'ematoma violaceo che ho sulla coscia, capiresti che non è il piede sbagliato il problema, ma che sbaglio le misure, cazzo. Sbaglio le misure e sbatto come una pallina impazzita su tutto ciò che è spigoloso. I bordi arrotondati chi credi che li abbia smussati? Chissà perché imparo ad evitarli appena perdono d'efficacia.

"Ma stai piangendo o ridendo? Non si capisce."
"Ma non lo so, non lo so! La sacker mette sempre di ottimo umore [rido di gusto]. La laurea bussa alla mia porta sprangata e, la solita distratta, mi son chiusa dentro perdendo le chiavi [piango tentando di uscire dalla finestra]. Il mio bestio mi fa le fusa quando gli porgo del cibo, invece di strapparmelo semplicemente dalle mani: impara a fingere affetto, che tenerezza! [rido al 'piutost che gnent l'è mei piutost'].
Berlusconi non è più presidente [rido sguaiatamente]. L'Italia è allo scatafascio che fra un po' se ne accorgono anche i leccaculo [mi dispero]. Guardo Crozza che imita Brunetta e Bossi [rido divertita]. Ascolto Brunetta e Bossi originali [lacrime rabbiose: son molto peggio dell'imitazione].

Farsi troppe domande è deleterio, quanto darsi troppe risposte idiote.
Giuro. Non lo guardo più il Meteo del Tg1.


8 commenti:

  1. Guardo fuori, vado fuori e vivo il più possibile... la nebbia bagnerà le mie labbra ma non il mio sorriso.

    RispondiElimina
  2. Guardo fuori, vado fuori e vivo il più possibile... la nebbia bagnerà le mie labbra ma non il mio sorriso.

    RispondiElimina
  3. Two è meglio che one!!!

    RispondiElimina
  4. Occhio, sorridente Max, a non gocciolarmi sul parquet! :D

    RispondiElimina
  5. chiù sacker pì tutti!
    la meteo-apatica marianna

    RispondiElimina
  6. Marianna-apatica for President ;)

    RispondiElimina
  7. si ma... come stai? 'mmazza che post serio...
    ops... :D

    RispondiElimina
  8. La mia espressione seria è molto ridicola, a dire il vero. Se non mi sale agli occhi quel bagliore da serial killer, certo. MUAHAHAH >:)

    RispondiElimina